Castelli, firmato il piano di ricostruzione

febbraio 21, 2017 Cratere 767 Views
Castelli, firmato il piano di ricostruzione

E’ stato sottoscritto in data odierna, presso l’Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere, il Nulla Osta al Piano di Ricostruzione (PdR) del centro storico del Comune di Castelli, da parte del Titolare dell’USRC, Paolo Esposito, e del Sindaco, Rinaldo Seca.

Hanno partecipato anche il Responsabile Unico del Procedimento, Daniele Di Bonaventura, ed il prof. Stefano D’Avino, Responsabile scientifico delle attività di supporto al Comune per la predisposizione del Piano, per conto dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara.

La firma del Nulla Osta da parte dell’USRC conclude l’iter di acquisizione, da parte del Comune di Castelli, dei pareri degli Enti competenti e, in particolare, segue la sigla dell’Accordo di Programma tra il Comune e la Provincia di Teramo, intervenuta lo scorso 17 febbraio, con la quale è stato approvato il Piano nel profilo pianificatorio, in variante allo strumento urbanistico vigente. L’Ufficio Speciale ha attestato la congruità economica della previsione di spesa per interventi di riparazione e ricostruzione del centro storico di Castelli, riferiti al danno causato dal sisma del 6 aprile 2009, che ammonta complessivamente a circa 35 milioni di euro, destinati per la quasi totalità alla ricostruzione privata. A seguito degli eventi sismici verificatisi a far data dall’agosto 2016, in coerenza con le previsioni espresse dal D.L. 17 ottobre 2016, n.189, convertito in L. 15 dicembre 2016, n.229, l’USRC affronterà di concerto con il Commissario straordinario per la ricostruzione del Centro Italia le questioni circa le misure da adottare nei territori già colpiti dal sisma del 2009.

La firma odierna porta a 52 i Comuni del Cratere che hanno concluso l’iter di formazione del Piano di Ricostruzione.

La stima del fabbisogno finanziario complessivo per la ricostruzione dei centri storici dei Comuni del Cratere, quantificato attraverso i Piani di Ricostruzione ad oggi pervenuti ad Intesa/Nulla Osta, ammonta a circa 2,96 miliardi di euro per gli interventi di ricostruzione privata e a circa 330 milioni di euro per gli interventi di ricostruzione pubblica, per un valore complessivo di interventi previsti pari a 3,29 miliardi di euro.

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...