Cratere, superata la quota di 500 milioni di euro trasferiti da USRC ai Territori

giugno 29, 2017 Cratere 615 Views
Cratere, superata la quota di 500 milioni di euro trasferiti da USRC ai Territori

Con la Determina USRC n° 427 del 28 06 2017 – e relativo mandato di pagamento n° 876 del 29 06 2017, pari a circa 4 milioni di euro a favore del Comune di Ofena per lavori in ambito di ricostruzione privata – L’Ufficio Speciale Ricostruzione Comuni del Cratere/USRC porta a quota 501.322.352,09 Milioni di Euro il progressivo dei trasferimenti effettuati dall’ufficio stesso a favore dei soggetti attuatori, in questi poco oltre 4 anni di attività (il primo mandato di pagamento effettuato da USRC è difatti di fine aprile 2013).

Un flusso di fondi destinati alla ricostruzione privata e pubblica, all’edilizia scolastica, all’insieme di quelle spese obbligatorie e di natura assistenziale, per le quali USRC, per il tramite della propria Contabilità Speciale 5731, opera da vera e propria Agenzia del Governo sul Territorio al fine di provvedere ad una efficace ed efficiente allocazione dei fondi necessari al proseguimento delle attività connesse ai vari processi di ricostruzione dei 56 comuni del cratere sisma Abruzzo 2009, e degli oltre 100 fuori cratere.

Queste le tipologie di spesa suddivise in percentuali, all’interno delle quali si nota la prevalenza delle spese per l’edilizia privata comuni del cratere (oltre il 50%), seguita dalla pari edilizia per i comuni fuori cratere e a seguire le spese per l’edilizia scolastica e pubblica in generale.

“Una macchina rodata a livello di istruttorie ai fini dell’assegnazione per competenza e trasferimenti per cassa alle amministrazioni locali, che fa della vicinanza al territorio e snellezza della filiera decisionale, unita a rigore e coerenza dei processi autorizzativi, uno dei suoi punti di forza”.

Con l’occasione il Titolare USRC Paolo Esposito ringrazia i propri collaboratori, i sindaci con le loro amministrazioni e gli enti tutti locali e delle amministrazioni centrali dello Stato coinvolti nei delicati processi di trasferimento fondi per la capacità di saper lavorare assieme con quello spirito di squadra e condivisione degli obiettivi tanto necessario al lungo e articolato processo di ricostruzione in atto nei territori abruzzesi colpiti dal sisma del 2009.

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...