L’Aquila. Nuova vita per Palazzo Lely, splendore del ‘700: ecco com’è a fine restauro

ottobre 22, 2015 L'Aquila 1577 Views
L’Aquila. Nuova vita per Palazzo Lely, splendore del ‘700: ecco com’è a fine restauro

12141699_10207972243650260_8336995723383130790_nE’ uno dei primi palazzi del quarto di Santa Maria Paganica a tornare al suo splendore: parliamo di Palazzo Lely, splendido edificio settecentesco vincolato dalla Sovrintendenza dei Beni Artistici e Architettonici situato tra via Paganica, Piazza Chiarino e Piazza Santa Maria Paganica.
Dopo quasi due anni di lavoro, effettuati dalla ditta aquilana Pasqualucci, il palazzo è tornato ad essere fruibile nel 2014, ma solo nelle ultime settimane sono stati portati a termine i lavori di restauro riguardanti le componenti artistiche , come le statue e gli affreschi.

“Dopo il sisma del 2009 abbiamo trovato qualcosa di tragico con diversi ed evidenti crolli sulle volte e grossi spanciamenti di facciata. La situazione era molto compromessa e richiedeva un intervento radicale, con grande attenzione alle opere artistiche”, afferma l’architetto Diego Scoccia che, insieme agli ingegneri Piero Paoloni e Francesco Laurini, si è occupato della progettazione per il recupero del palazzo.
“Il palazzo è stato svuotato, i pavimenti tolti e rimontanti, salvaguardando i dipinti. Alcune volte erano crollate e lì non si è fatto nulla. Sono stati fatti interventi radicali. Qui sono state rinforzate le murature con iniezioni, con fiocchi e fasce di carbonio, le volte sono state svuotate e rinforzate con fasce di carbonio e cementi alleggeriti e con archetti sovrapposti alle volte che si chiamano “frenelli” e le opere murarie sono state rincatenate. La facciata su via Paganica era fuori piombo di circa 25 cm, inclinata verso l’esterno: con l’opera di martinetti in due giorni la facciata è stata raddrizzata. E’ una delle prime volte che si fa in queste situazioni”.

Oltre sette milioni di euro spesi per la messa in sicurezza, la ricostruzione e il consolidamento: per quanto riguarda l’illuminazione e gli elementi artistici del cortile la spesa è stata a carico dei proprietari del Palazzo, che ora possono godere, giornalmente, di uno spettacolo meraviglioso proprio dentro la propria abitazione.

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...