Notiziario Ricostruzione: USRA, ‘Entro il 2020 ricostruzione dei centri storici’. USRC, ‘603 cantieri attivi, 4126 le abitazioni private agibili’

maggio 9, 2016 Cratere , Frazioni , L'Aquila 812 Views
Notiziario Ricostruzione: USRA, ‘Entro il 2020 ricostruzione dei centri storici’. USRC, ‘603 cantieri attivi, 4126 le abitazioni private agibili’
Il nuovo sito dell'USRC

Il nuovo sito dell’USRC

Alla presentazione del NOTIZIARIO DELLA RICOSTRUZIONE, prodotto di AGEA, Agenzia giornalistica economica d’abruzzo (www.ageabruzzo.it), che si è svolta questa mattina a Palazzo Fibbioni, nel centro storico cittadino, non potevano mancare USRA e USRC che assieme agli Ordini Professionali e alla Regione Abruzzo stanno collaborando e collaboreranno per comunicare la Ricostruzione.

Il 2017 sarà un anno importante perché, come spiegato dal Responsabile USRA Raniero Fabrizi, saranno concluse le pratiche del centro storico. “L’intenzione è quella di far partire entro il 2017 tutti i cantieri del centro storico dell’Aquila e dei centri storici prioritari. In questa prospettiva credo che entro il 2020 si possa raggiungere la ricostruzione dei centri storici.

È questo l’obiettivo da portare avanti. I dati da monitorare tutti i mesi saranno utili ai cittadini per avere la cognizione di quello che stiamo facendo. Stiamo cercando di andare avanti nonostante la carenza di personale. Terrei a fare una disamina del terremoto dell’Aquila con il Friuli, uno degli eventi sismici trattato meglio. L’esperienza che si sta facendo qui mi auguro diventi un esempio per i futuri eventi sismici che purtroppo ci saranno.

Nel Friuli i risultati concreti sono arrivati dopo 10 anni e se nel 2020 riuscissimo a portare a termine il nostro obiettivo non ci discosteremmo poi molto dalla loro esperienza. Bisogna anche considerare che il numero di abitazioni danneggiate qui è analogo a quello del Friuli”.

Navigando sul nuovo sito www.usrc.it il Responsabile USRC Paolo Esposito ha illustrato numeri e costi della ricostruzione dell’Aquila.

“Sono 47 i piani di ricostruzione approvati sui 55 previsti, con un impegno di risorse pari a 3.07 miliardi sui 3.57 previsti. Stando alle opere pubbliche invece sono 107 i progetti approvati per risorse approvate pari a 39.4 milioni sui 126 gestiti dall’Ufficio.13181116_10208227090627821_904229202_n

La ricostruzione privata conta 603 cantieri attivi, le abitazioni agibili sono 4126 sulle 23240 danneggiate. Fuori cratere, i cantieri attivi sono 637. L’importo complessivo richiesto ammonta a 2 miliardi e 123 milioni; sono state ammesse a contributo pratiche per 1 miliardo e 415 milioni per 744 milioni e 265 mila euro già erogati dall’Ufficio di Fossa”.

Esposito ha sottolineato che il sito verrà inaugurato entro fine maggio inizio giugno e ha visitato poi la sezione “Open Source”. Inoltre, per quel che riguarda le macerie, ha ricordato come fosse dettagliato ed esaustivo il sito www.maceriesisma2009.it .

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...