Premio Luigi Zordan: Progetto e costruzione dell’architettura

giugno 1, 2017 Cratere , Frazioni , L'Aquila 516 Views
Premio Luigi Zordan: Progetto e costruzione dell’architettura

Mercoledì 07 giugno 2017 presso l’Aula Magna di Monteluco di Roio dell’Università degli Studi dell’Aquila a partire dalle ore 15:00 si terrà la cerimonia di premiazione della quinta edizione del Premio Luigi Zordan per tesi di laurea in Ingegneria Edile-architettura sul tema “Progetto e costruzione dell’architettura”. 

Il premio, organizzato in collaborazione con il Prof. Arch. Christoph Gantenbein, prevede per il vincitore un periodo di formazione di 6 mesi presso lo studio Christ & Gantenbein nella sede di Basilea.

Il premio intitolato a Luigi Zordan viene istituito nel 2007 dal Dipartimento di Architettura e Urbanistica diretto dal Prof. Giulio Tamburini su proposta del Prof. Renato Morganti, responsabile scientifico del premio, e del gruppo di docenti di Architettura Tecnica (Pierluigi De Berardinis, Gianni Di Giovanni, Alessandra Bellicoso, Alessandra Tosone). Destinato a tesi di laurea in Ingegneria Edile-Architettura discusse nel biennio precedente alla data di emissione del bando cui venga riconosciuta l’originalità rispetto al tema “Progetto e costruzione dell’architettura”, il premio rientra nelle attività scientifico-didattiche del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile-Architettura e Ambientale (DICEAA) e intende valorizzare attraverso questa iniziativa il merito dei giovani laureati in Ingegneria edile-architettura. L’obiettivo del premio è l’inserimento dei neolaureati in un circuito professionale internazionale di alto profilo nonché quello di attivare nuove sinergie con le istituzioni pubbliche e private, comprese quelle cui fanno capo i soggetti ospitanti chiamati a prendere parte all’iniziativa.

Le precedenti edizioni hanno visto la collaborazione dello Studio londinese Foster+Partners, soggetto ospitante della prima edizione del Premio, avviata nel 2008 e conclusasi nel 2009 a causa dell’evento sismico del 6 aprile 2009.
Alla seconda edizione del premio ha collaborato lo studio di architettura Claus & Kaan Architecten con sede a Rotterdam, diretto dal Prof. Arch. Kees Kahn, chiamato per chiara fama a ricoprire il ruolo di Professore ordinario presso la Facoltà di Architettura di Delf nel 2008.
Il premio della terza edizione, organizzato in collaborazione con lo studio di architettura Diener & Diener Architekten, diretto dal Prof. Roger Diener docente presso la Facoltà di Architettura dell’ETH di Zurigo, ha premiato il vincitore con un periodo di formazione di 6 mesi presso la sede di Basilea.
Nella quarta edizione la vincitrice ha avuto l’opportunità di svolgere lo stage formativo presso una delle quattro sedi (Berlino – Zurigo – L’Aia – Firenze) dello studio Kollhoff Architekten diretto dal Prof. Hans Kollhoff già professore all’ETH di Zurigo e presidente dell’International “Bauakademie” di Berlino.

Il premio della quinta Edizione è realizzato in collaborazione con il Prof. Arch. Christoph Gantenbein e prevede per il vincitore uno stage di 6 mesi presso lo studio Christ & Gantenbein di Basilea. Questa edizione ha visto la partecipazione di 25 neo-laureati provenienti da 12 diversi Atenei in cui ha sede il Corso di laurea in Ingegneria edile-architettura.

La Commissione internazionale, costituita dal Soggetto Ospitante Prof. Christoph Gantenbein, dal Responsabile scientifico del Premio Prof. Renato Morganti dell’Università degli Studi dell’Aquila, dal Prof. André Ricardo de Brito Caiado dell’Università Lusófona di Lisbona, dal Prof. Carlo Cecere dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza, dal Prof. Riccardo Gulli dell’Università di Bologna e dal Prof. Romolo Continenza dell’Università degli Studi dell’Aquila, ha stilato la seguente graduatoria di merito:

l° classificato:
“Il depuratore incompiuto alle cave di Cusa, progetto per la ricezione turistica” di Andrea Benincasa, Università degli Studi di Palermo

Progetti meritevoli di menzione speciale:

“Progetto architettonico di un complesso museale a San Benedetto dei Marsi” di Vincenzo Palenca Tabulazzi, Università degli Sudi dell’Aquila

Progetti segnalati:

“Rilievo e recupero della Masia catalana di Conques, Barcellona Spagna” di Arianna Tanfoni, Università degli studi dell’Aquila.

“La tecnologia grid shell: forma, tipologia, struttura. Applicazione nel vallone di Collemaggio, L’Aquila” di Marzia Calvarese, Università degli Studi dell’Aquila

“st (ART) and UP San Berillo” di Natalina Trifilò, Università degli studi di Catania

La cerimonia di premiazione prevede l’intervento del Presidente del Consiglio Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Edile-Architettura Prof.ssa Simonetta Ciranna, della Rettrice dell’Università degli Studi dell’Aquila Prof.ssa Paola Inverardi, del Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile-Architettura, Ambientale Prof. Angelo Luongo e dei membri della commissione giudicatrice, che provvederanno alla consegna di una targa a tutti i meritevoli e del Premio al vincitore. La giornata sarà arricchita da una conferenza tenuta dal Prof. Christoph Gantenbein dal titolo “San Gottardo” e dall’intervento dei vincitori delle precedenti edizioni del Premio che condivideranno la loro esperienza professionale. Interverranno anche i presidenti dei rispettivi Ordini professionali di L’Aquila e Teramo Ing. Elio Masciovecchio e Ing. Alfonso Marcozzi, il Presidente dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili dell’Aquila dott. Ettore Barattelli, il sindaco del Comune di L’Aquila On. Massimo Cialente, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio Dott. Marco Fanfani, il Presidente Zona C della V Circoscrizione del Lions Club ing. Mario Zordan ed il Presidente Rotary Club dell’Aquila prof. Massimo Casacchia.

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...