Presentato in Senato il rapporto sulla ricostruzione dell’Aquila

luglio 6, 2017 Cratere , Frazioni , L'Aquila 442 Views
Presentato in Senato il rapporto sulla ricostruzione dell’Aquila

È stato presentato ieri in Senato il rapporto sullo stato della ricostruzione previsto dalla legge Barca. A presentare i dati, il sottosegretario Paola De Micheli e il capo della Struttura tecnica di Missione, Giampiero Marchesi, oltre al sindaco attuale Biondi e al sindaco uscente Cialente.

La stessa sottosegretaria De Micheli ha sottolineato come si tratti “di un momento delicato per il sistema della ricostruzione dell’Aquila e dei Comuni del Cratere; è fondamentale pertanto continuare ad avere un vero legame con chi è sul territorio. Tutti dicevano male del modello L’Aquila e intanto tutti cercavano di copiarlo”.

I dati

Sono 670 i cantieri aperti all’Aquila e 42 stanno per essere avviati. Il capo della struttura tecnica di Missione ha comunicato che «la ricostruzione privata sarà ultimata nel 2023 (con le frazioni); nel 2024, con un altro centinaio di milioni potrà essere terminata la ricostruzione del patrimonio artistico culturale, mentre nel 2025 finirà anche la ricostruzione del cratere».

Gli stanziamenti sinora sono stati di circa 8 miliardi di euro di cui 5 miliardi trasferiti.

Fra le criticità sottolineate da Marchesi, quelle legate alla necessaria semplificazione delle norme: “è necessario arrivare a un Testo Unico per tutto il Paese” ha chiosato, puntando il dito contro il nuovo Codice degli Appalti, che ” sta rallentando la ricostruzione con uno sforzo enorme richiesto alle stazioni appaltanti”.

Spazio anche alla questione precari: “è necessario inoltre dare maggiore certezza sulle professionalità che sono sul territorio magari con incarichi triennali, non come ora con contratti annuali».

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...