Riqualificazione del Parco del Castello, ci pensa la Fondazione Carispaq

marzo 1, 2017 L'Aquila 526 Views
Riqualificazione del Parco del Castello, ci pensa la Fondazione Carispaq

Un milione di euro: a tanto ammonta l’impegno finanziario per la riqualificazione del Parco del Castello. E’ stato presentato stamattina, a Palazzo Fibbioni, il progetto di riqualificazione di questa area verde strategica del centro della città, di intesa tra Comune, Soprintendenza per l’archeologia, Belle arti e Paesaggio della città dell’Aquila e del cratere, e Fondazione Carispaq. I tempi di realizzazione sono stimati in un anno.

“L’intervento” ha spiegato il presidente della Fondazione, Marco Fanfani “prevede la riqualificazione dell’intero Parco divenuto, dopo il sisma, il principale luogo d’aggregazione sociale in prossimità del centro storico cittadino. L’intervento è ispirato ai principi dell’eco-sostenibilità ambientale e della piena accessibilità per tutte le fasce della popolazione: riguarderà il recupero ed il miglioramento delle infrastrutture esistenti e delle aree verdi, con l’obiettivo di rendere pienamente fruibile un’area di grande pregio ambientale per destinarla ad iniziative di natura culturale, turistica e del benessere psico-fisico, tutte coordinate ed integrate tra loro dal comune obiettivo della valorizzazione dell’intero parco e delle sue tradizionali vocazioni”.

“Un intervento decisivo per il rilancio della città”, ha commentato il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente. “Il Parco diventerà il biglietto da visita della città, collegando idealmente le altre aree verdi cittadine che stiamo riqualificando, Murata Gigotti, Piazza d’Armi, il Parco del Sole che è oggetto del restauro finanziato da Eni, il Parco delle Acque alla Rivera, il Parco delle sorgenti del Vera e un’altra area verde di 3 ettari che stiamo realizzando a Gignano”

A spiegare nello specifico il progetto, l’architetta Gianna Liberali.

Ci saranno diverse linee d’azione che riguarderanno la definizione di percorsi pedonali, ciclabili (con una pista per adulti e un’altra per bambini) e naturalistici, un cammino speciale per i non vedenti, la sistemazione del verde, la realizzazione di aree ricreative e di altre dedicate all’attività fisica, l’eliminazione delle barriere architettoniche e l’istallazione di nuovi arredi urbani, inclusi sistemi innovativi d’illuminazione, videosorveglianza e wireless. Ci sarà anche un’area dedicata alla musica, con un pianoforte e strumenti per bambini. Verrà riqualificata, inoltre, l’area antistante l’Auditorium per destinarla ad ospitare eventi e spettacoli culturali e artistici all’aperto.

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...