San Bernardino, il rientro nel mausoleo restaurato

maggio 22, 2017 L'Aquila 1917 Views

Festa religiosa ma anche dal profondo significato per la città e la sua ricostruzione, l’annuale festa di San Bernardino da Siena, uno dei Patroni della città e della Diocesi dell’Aquila ha visto il rientro nella basilica ricostruita delle spoglie del santo.

Il mausoleo, appena restaurato, ha accolto il Santo Bernardino da Siena scortato e portato dal Gruppo aquilano di azione civica JEMO’NNANZI.

Il restauro, completato nel corso del mese di maggio, è stato condotto dal Provveditorato alle Opere pubbliche con la collaborazione della Soprintendenza per i beni storico-artistici dell’Aquila ed eseguito dalla ditta Sacaim di Venezia.

Molti sono stati i danni subiti nel corso del terremoto del 2009. Fra questi, quelli all’affresco di Girolamo Cenatiempo (1709) che, oltre ai danni strutturali, si presentava particolarmente ridipinto nel secolo scorso. Il restauro ha riportato alla luce l’aspetto originale. Gli stucchi, e particolarmente le rosette dorate che decorano gli archi, sono stati oggetto di consolidamenti e riposizionamento nelle porzioni distaccate.

Il mausoleo, scolpito da Silvestro dell’Aquila, è stato consolidato dove erano presenti distacchi e conci fuori piombo, ed è stato oggetto di una pulitura condotta con sistemi controllati, conservando la patina originale.

“Le luci del nuovo impianto di illuminazione hanno messo in evidenza particolari che prima del sisma erano praticamente nascosti. Una volta smontati i ponteggi e accese le luci” si legge nel racconto per Il Centro di Raniero Pizzi, “ci si è resi conto di come la figura del’Altissimo dell’affresco sporga dalla finestra proprio sopra al mausoleo, in posizione perfettamente allineata con l’immagine di San Bernardino nell’affresco e con il corpo del Santo più in basso. «Nelle chiese niente è casuale», ha spiegato Maurizio D’Antonio, progettista dei lavori, «ci siamo accorti di come l’effetto fosse evidente, e non casuale, quando abbiamo smontato i ponteggi che coprivano tutto il mausoleo».”

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...