Strutture operative provvisorie: ‘necessaria una proroga di almeno 60 mesi’

febbraio 10, 2016 L'Aquila 518 Views
Strutture operative provvisorie: ‘necessaria una proroga di almeno 60 mesi’

E’ stata presentata ieri, dai consiglieri Daniele Ferella, Emanuele Imprudente e Luigi D’Eramo, una mozione che impegna il Sindaco e l’intera Giunta Comunale, a preparare entro e non oltre tre mesi, una relazione sulle strutture operative provvisorie a servizio delle maestranze impiegate nei cantieri della ricostruzione e predisporre gli atti per concedere una proroga di almeno 60 mesi ai manufatti operativi e a norma.

“Con la delibera di Giunta del 27 ottobre 2015 – ricorda Ferella – era stato dato un tempo massimo di 18 mesi per smantellare le 106 opere dislocate sul territorio. In quell’occasione – prosegue – chiedemmo la sospensione immediata della notifica alle imprese che avrebbe causato uno stop alla ricostruzione e perdita di posti di lavoro.

“Visto che nulla è stato fatto ancora – aggiunge l’esponente di ‘Noi Con Salvini’ – chiediamo alla Giunta di fornire una mappatura chiara, identificando, le imprese che abbiano già trasferito in altri luoghi dormitori, magazzini e uffici, quelle fallite o senza più commesse sulla ricostruzione, così da procedere alla rimozione o concedere una proroga di almeno 60 mesi”.

“Su questa vicenda – conclude Daniele Ferella – regna un silenzio tombale da troppo tempo, l’Amministrazione deve chiarire il destino di queste strutture e dare agli imprenditori almeno la garanzia delle sedi operative e direzionali”.

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...