Tossicia, riapre Palazzo Marchesale

maggio 31, 2016 Cratere 473 Views

A sette anni dal sisma dell’Aquila il Palazzo Marchesale di Tossicia, edificio storico simbolo dell’antica capitale della Valle Siciliana, riapre al pubblico in occasione della Festa della Repubblica, il 2 giugno, con l’inaugurazione della mostra della pittrice naif Annunziata Scipione, alla presenza del delegato dell’ambasciata spagnola Juan Alzina de Aguilar, e ufficializzata nel corso di una conferenza stampa.

“Il recupero di Palazzo Marchesale – ha commentato il sindaco di Tossicia, Franco Tarquini – è un intervento strategico di rilevante valore simbolico, dal momento che restituisce all’antica capitale della Valle Siciliana la storica sede municipale e il Museo antropologico dell’artigianato e della comunicazione, rimasto chiuso per anni in seguito ai danni subiti dall’edificio dopo il terremoto”.

I lavori, avviati nel febbraio 2015, sono costati circa un milione e 300 mila euro e sono stati interamente finanziati attraverso i fondi per la ricostruzione. Adesso il palazzo, dopo l’esposizione temporanea delle oltre 20 opere donate dalla pittrice Annunziata Scipione, che si potrà visitare fino al 12 giugno, ospiterà anche una mostra permanente e un Museo dell’arte naif.

Museo che sarà via via arricchito dalle opere realizzate dagli artisti che partecipano alla manifestazione ‘I muri raccontano i giochi di una volta’, che si svolge annualmente ad Azzinano. Tra i ‘pezzi forti’ della collezione, oltre alle opere della pittrice contadina di fama internazionale, anche alcune tele di Ligabue e oggetti in rame della tradizionale lavorazione di origine etrusca diffusa nella Vallata del Chiarino.

Sempre in occasione della riapertura del museo, sarà realizzato un tour virtuale a fini turistico-didattici, fruibile tramite un’app scaricabile su dispositivo mobile e che permetterà di visitare virtualmente il Museo, l’intero Palazzo Marchesale e tutti i luoghi storici di Tossicia.

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...