Terminati i lavori alle Catacombe di San Vittorino: apertura il 7 febbraio

gennaio 28, 2016 Frazioni , L'Aquila 859 Views
Terminati i lavori alle Catacombe di San Vittorino: apertura il 7 febbraio

Un altro gioiello aquilano torna a risplendere.
La Catacomba di San Vittorino riaprirà al pubblico il prossimo 7 Febbraio: era rimasta chiusa per quasi sette anni per via dei danni causati dal terremoto. La notizia è riportata dal giornale online Il Capoluogo.
Il cimitero sotterraneo è di proprietà del Vaticano che si è occupato del restauro, mentre l’illuminazione è stata curata da una ditta aquilana.
I lavori sono durati all’incirca un anno e c’è stata la supervisione costante di un tecnico del Vaticano.
Anche la Chiesa di San Michele Arcangelo da cui si accede alla catacomba è stata chiusa per tre anni durante i lavori del dopo terremoto che hanno preceduto quelli della catacomba, sulla quale, in caso contrario, non si sarebbe potuto intervenire con il restauro.
“Finalmente si può riaprire al pubblico – dichiara a IlCapoluogo.it Don Jerzy Hanejko, parroco di San Vittorino – Sarà necessario fare delle prenotazioni per effettuare la visite che si terranno due volte a settimana”.

La catacomba di San Vittorino prende nome dal martire che vi fu originariamente sepolto. Si è sviluppata intorno al V secolo proprio intorno alla tomba del santo al di sotto del complesso ecclesiale dove si trova l’accesso ed in parte fuori dal suo perimetro, ad ovest della navata. Ha 6 “stanze” nello specifico tre grotte e tre vani più una galleria. La catacomba è arricchita da decorazioni pittoriche e lapidee.

In seguito al sisma, nella Basilica di San Michele si riscontravano profonde lesioni che hanno interessato le murature perimetrali e gli elementi di copertura, mentre il quadro fessurativo nella parte absidale era di lieve entità.I pilastri delle catacombe presentavano invece degli evidenti fuori piano che ne compromettevano fortemente la stabilità.

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...