Terremoto, allargato il cratere a 9 comuni abruzzesi

marzo 17, 2017 Cratere , Frazioni , L'Aquila 945 Views
Terremoto, allargato il cratere a 9 comuni abruzzesi

Ci sono 9 nuovi comuni abruzzesi nel cratere del sisma 2016 – 2017, entrati dopo i danni subiti il 18 gennaio.

Si tratta di Pizzoli, Cagnano Amiterno, Barete per la Provincia dell’Aquila, Farindola per la Provincia di Pescara, Isola del Gran Sasso, Colledara, Pietracamela, Fano Adriano e Castel Castagna per la Provincia di Teramo.

“In Commissione Ambiente alla Camera il decreto terremoto e’ stato molto migliorato, molte cose positive e battaglie vinte. Importante l’introduzione di misure fondamentali concertate con i parlamentari abruzzesi e fortemente richieste dagli amministratori locali.” ha commentato la senatrice Stefania Pezzopane.

“L’estensione del Cratere ai 9 comuni abruzzesi colpiti a gennaio 2017 da una combinazione di eventi sismici e maltempo, che ho chiesto da tempo, e’ importantissima per l’Abruzzo interno. Finalmente tutti i comuni danneggiati in Provincia dell’Aquila entrano nel cratere e si unisce tutta l’Alta Valle dell’Aterno. I comuni della Provincia di Teramo andavano assolutamente inseriti. Non dimentichiamo che tra quei comuni c’e’ anche Farindola, dove sorgeva l’hotel della terribile slavina”. Lo dice la senatrice del Pd Stefania Pezzopane, che sottolinea: “con questo decreto si fa un ulteriore passo in avanti nel percorso complessivo della ricostruzione al quale il governo Renzi prima e ora il governo Gentiloni hanno lavorano alacremente”.
“Tra le misure appena introdotte nel provvedimento – prosegue Pezzopane – e’ di grande rilievo la copertura delle spese per i sottoservizi dei Comuni del Cratere 2009, su cui da tempo conducevo una battaglia. Di grande importanza anche l’anticipazione dei contributi per i lavori di ricostruzione salva imprese e artigiani, l’estensione del bonus Sud alle aziende del cratere, e poi la destinazione dell’8 per mille per 10 anni alla ricostruzione dei beni culturali del Centro Italia danneggiati dagli ultimi terremoti, a partire da quello del 24 agosto. Ora – conclude Pezzopane – il decreto va in Aula e poi in Senato. Un grazie alla Sottosegretaria Paola De Micheli per il prezioso lavoro”.

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...