Ricostruzione, ecco il 18′ elenco

novembre 17, 2016 Frazioni , L'Aquila 1420 Views
Ricostruzione, ecco il 18′ elenco

E’ uscito oggi il 18° elenco di contributi per la ricostruzione privata post-terremoto dell’Aquila, che autorizza nuovi lavori per circa 100 milioni di euro: anche stavolta le liste sono due.
In una, i committenti “buoni” che possono avere subito la prima tranche del contributo (46% del totale) nell’altra i “cattivi” ovvero chi, invece, prima di incassare dovrà aspettare di conseguire il titolo edilizio, permesso a costruire, dichiarazione di inizio lavori e così via.

Per elaborare gli elenchi è stato enorme lo sforzo da parte dei dipendenti dell’USRA che perl, nel tardo pomeriggio di oggi, hanno divulgato una nota rivendicando le ampie e specifiche competenze maturate nel corso degli anni della ricostruzione dell’Aquila.

“I Dipendenti USRA stanno compiendo uno sforzo straordinario per riuscire ad impegnare oltre 500 milioni di euro che consentiranno di avere trasferimenti economici importanti per il 2017 nella ricostruzione aquilana.
A fronte di questo impegno eccezionale appare assurdo non garantire parità di trattamento tra il personale in servizio presso gli Uffici Speciali costituiti dalla Legge 134/2012 e quello dei costituendi Uffici Speciali, non consentendo neanche di mettere a disposizione di questi ultimi le professionalità maturate nella ricostruzione aquilana.
E’ così che viene meno lo spirito di leale e fattiva collaborazione che è stato il motore che ha consentito la ripartenza della ricostruzione del centro storico dell’Aquila e finalmente ha avviato la ricostruzione delle frazioni.
Il tema è quello di emendare il Decreto Legge appena emanato in direzione di dar pari dignità e trattamento a tutti gli Uffici Speciali.
I dipendenti USRA in questi anni si sono contraddistinti per serietà e professionalità e oggi ne esiste un riconoscimento pubblico evidente. A questo principio anche questa volta non verranno meno.
Fino a venerdì, giorno di pubblicazione di un nuovo elenco di contributi di oltre 100 milioni di euro, continueranno ad offrire il loro contributo.
I dipendenti dell’USRA, se non saranno eguagliate le condizioni tra i costituendi Uffici Speciali e quelli già operanti e verrà impedito di dare il loro contributo alla ricostruzione dell’Italia centrale, lunedì dichiareranno lo stato di agitazione sindacale ed individueranno le date in cui proclamare lo sciopero.”

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...