Porta Barete e Santa Croce: ecco come cambierà la zona

maggio 18, 2016 L'Aquila 1730 Views
Porta Barete e Santa Croce: ecco come cambierà la zona

I recenti ritrovamenti nel quartiere di Santa Croce che, ormai, passa sotto il nome di Porta Barete, stanno rivoluzionando i progetti della ricostruzione nella zona.
In particolar modo, è il civico 207 di via Roma, con un agguerrito comitato di condomini, che subirà, stando a sentire i progetti sviscerati stamattina dall’assessore alla ricostruzione Pietro di Stefano, i maggiori cambiamenti.

Di fatto, verranno ricostruiti solo tre dei cinque palazzi in zona: il civico 207, ovvero quello più vicino all’area in cui sono stati fatti i principali ritrovamenti, potrebbe essere ricollocato più in giù, nella zona di Villa Gioia, andando così, a completare la riqualificazione dell’area del Tribunale.
I condomini del civico 207 possono scegliere l’abitazione equivalente, una permuta degli appartamenti o, appunto, la ricollocazione nell’area delle ex Magistrali.

Per il civico 207, ha spiegato oggi la Sovrintendente Alessandra Vittorini a Il Centro, c’è un provvedimento di tutela indiretta insistente su quell’area dal 2014. “L’indagine ha rivelato e documentato una consistenza delle murature e della stessa cinta muraria cittadina con i resti della piazza ivi preesistenti almeno dal 1700, che delinea un diverso aspetto del sito prima delle trasformazioni dell’800 e 900. Per questo è stata sottoposta a tutela. Non si tratta solo di preesistenze archeologiche di rinvenimento, ma della messa in luce di una nuova e diversa consistenza di un sistema monumentale”.

Il piano rientra nell’accordo di programma tra il Comune, la Provincia e l’Azienda territoriale edilizia residenziale (Ater) che ha ceduto all’amministrazione comunale le aree di pertinenza, permettendo così di ricostruire tre dei 5 edifici iniziali a monte dell’area di Porta Barete e liberando così il sito archeologico.

Il progetto di recupero della zona prevede, ha spiegato l’assessore Di Stefano, la definitiva eliminazione del terrapieno di via Roma con ingresso all’area di Porta Barete direttamente da via Santa Croce.

“Questo ci consentirà di poter proseguire con il recupero delle mura tra via della Croce Rossa e via XXV Aprile creando un anello continuo. Inoltre ci permetterà di spostare leggermente via Vicentini e allontanare il traffico dalla porta, oltre a creare spazi pubblici all’interno della cinta muraria”.

Print Friendly, PDF & Email

Potresti essere interessato a...